(ADNKRONOS) - Santagatainfo

Vai ai contenuti

Menu principale:

(ADNKRONOS)

FACIO & Storia > Rassegna Stampa

 FACIO...una vita per la libertà
<<Archivio multimediale>>

RASSEGNA STAMPA

...hanno scritto di "Facio"

RESISTENZA: UN GRUPPO DI STORICI, MEDAGLIA D'ORO AL PARTIGIANO FACIO = DANTE CASTELLUCCI NON FU UCCISO DAI NAZI-FASCISTI MA FU VITTIMA DI UN PROCESSO FARSA


(ADNKRONOS)
- ROMA, 23 LUGLIO -

UN GRUPPO DI STORICI ITALIANI, FRA CUI CLAUDIO PAVONE, ALESSANDRO PORTELLI, PAOLO PEZZINO, ALBERTO CAVAGLION, GIOVANNI DE LUNA HA FIRMATO UNA PETIZIONE RIVOLTA AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, PER CHIEDERE L'ASSEGNAZIONE DELLA MEDAGLIA D'ORO ALLA MEMORIA DI DANTE CASTELLUCCI (NOME DI BATTAGLIA "FACIO"),

NEL 63ESIMO ANNIVERSARIO DELLA SUA FUCILAZIONE, ACCOGLIENDO L'APPELLO IN TAL SENSO CONTENUTO NEL RECENTE LIBRO "IL PIOMBO E L'ARGENTO" DI CARLO SPARTACO CAPOGRECO.

L'ATTRIBUZIONE SI RENDE PIU' CHE MAI NECESSARIA, SECONDO GLI STORICI, DAL MOMENTO CHE LA FIGURA DI CASTELLUCCI, CHE COMBATTE' ACCANTO AI FRATELLI CERVI E SI DISTINSE PER IMPORTANTI AZIONI PARTIGIANE NEL PARMENSE E IN ALTA LUNIGIANA, RIMANE TUTTORA APPANNATA NONOSTANTE LA MEDAGLIA D'ARGENTO CONFERITAGLI NEL 1963, LA QUALE CONTENEVA UNA MOTIVAZIONE NON RISPONDENTE A VERITA'.

- LA RICERCA STORICA, INFATTI, HA ORMAI DIMOSTRATO INEQUIVOCABILMENTE CHE FACIO, CADUTO AD ADELANO DI ZERI (MS) IL 22 LUGLIO 1944, NON E' STATO UCCISO DAI NAZI-FASCISTI, COME RECITAVA LA MOTIVAZIONE DELLA MEDAGLIA D'ARGENTO, BENSI' FU VITTIMA DI UN PROCESSO FARSA AD OPERA DI ALCUNI FRA I SUOI STESSI COMPAGNI, E INGIUSTAMENTE FUCILATO. NON C'E' STATA MAI, DI FATTO, UNA VERA RIABILITAZIONE DI CHI AL CONTRARIO MERITAVA DI ESSERE RICORDATO COME UN EROE CORAGGIOSO E LEALE DELLA NOSTRA LOTTA DI LIBERAZIONE.



L'APPELLO, CHE HA IL PATROCINIO DELLA REGIONE CALABRIA E RIMANE APERTO PER ALTRE ADESIONI, VIENE RIVOLTO NELLA CONVINZIONE CHE "L'AFFERMAZIONE DELLA VERITA' VADA SEMPRE E COMUNQUE NELL'INTERESSE DI QUANTI COMBATTERONO E COMBATTONO DALLA PARTE GIUSTA."

23-LUG-07 20:01 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu